info@pgf-fe.com 0532 977886

Dmitry Prudko è Argento Mondiale in Francia: un successo che passa da Ferrara!

L’abbiamo ribadito in ogni occasione, aggiungendo l’aggettivo “sportivo” dietro a “progetto di accoglienza” e precisando come uno degli obbiettivi primari dell’ospitalità fornita a Ferrara ai ginnasti del Centro di Preparazione Olimpica di Kiev fosse volta a continuare a seguire, con la maggior serenità possibile, il loro sogno sportivo.

Ci ha pensato Dmitry Prudko a dimostrarlo, andando a vincere un meraviglioso argento, nella specialità degli anelli, alle Gymnasiadi in corso in questi giorni in Normandia, il “Campionato Mondiale” degli atleti in età pre-universitaria (età compresa tri i 13 e i 17 anni), realizzate dalla International School Sport Federation (ISF).

Dmitry è partito da Ferrara dieci giorni fa, assieme al compagno di squadra Julian Yuzyfyshyn e al tecnico Maxim Morgunov, per riunirsi nel nord della Francia con la delegazione Ucraina partecipante all’evento (circa 90 atleti più tecnici), proveniente da mezza Europa, quell’Europa che ha accolto, inventandosi i modi più fantasiosi ma concreti, come solo il mondo dello sport sa fare, questa improvvisa e assurda diaspora. E ora riporterà la medaglia a Ferrara, andando a riabbracciare i suoi compagni ospiti della Palestra Ginnastica Ferrara, accoglienza che si prolungherà fino a metà giugno.

Essendo tutti gli atleti Ucraini tesserati con la PGF (per motivi assicurativi legati al progetto di accoglienza), a livello “statistico” si potrebbe anche dire che questa medaglia va ad arricchire l’incredibile palmares della società, che in oltre 140 anni di Storia ha vinto di tutto, fino al Bronzo Olimpico con Orlando Polmonari, ma, sicuramente, non è questo l’importante: il punto fondamentale è la buona riuscita, anche dal punto di vista agonistico, del progetto, che rispecchia fortemente la mission della Palestra Ginnastica Ferrara, che prevede, tra le altre cose, la diffusione dei valori dell’etica sportiva e crede nella funzione formativa e di salvaguardia civile dello Sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.